Vai alla barra degli strumenti
Foto by Geass e La Repubblica

Inutile spiegare cos’è il Corona Virus, come si trasmette e come prevenirlo dato che vi sono centinaia di siti web e notiziari TV che lo approfondiscono in modo dettagliato.
Parliamo invece della tecnologia utilizzata attualmente per localizzare il virus in aeroporti ed ambienti affollati. 
I controlli attuali di screening, ovvero la strategia utile per identificare in una popolazione quei soggetti a rischio di malattia, che si reputa sufficientemente elevato da giustificare la spesa e lo stress di cercarla, che vengono effettuati negli aeroporti sul Corona virus, si limitano ad una verifica della temperatura corporea con un termometro a infrarosso (come riportato in foto) che effettua la misura in sicurezza poichè il termometro non entra a contatto con i soggetti a rischio, senza infettare di conseguenza il termometro stesso.
Un allarme acustico avvisa l’operatore se la temperatura misurata del individuo è superiore ai 37,5 C°.
Il termometro a raggi infrarossi ha un tempo di risposta di circa 1 secondo, ciò rende più semplice il lavoro degli operatori e minore l’attesa dei viaggiatori.
E’ semplice da usare, si dirige verso la superficie da misurare e si preme un pulsante, quindi si legge la misura sul display.

Inutile spiegare cos’è il Corona Virus, come si trasmette e come prevenirlo dato che vi sono centinaia di siti web e notiziari TV che lo approfondiscono in modo dettagliato.
Parliamo invece della tecnologia utilizzata attualmente per localizzare il virus in aeroporti ed ambienti affollati. 
I controlli attuali di screening, ovvero la strategia utile per identificare in una popolazione quei soggetti a rischio di malattia, che si reputa sufficientemente elevato da giustificare la spesa e lo stress di cercarla, che vengono effettuati negli aeroporti sul Corona virus, si limitano ad una verifica della temperatura corporea con un termometro a infrarosso (come riportato in foto) che effettua la misura in sicurezza poichè il termometro non entra a contatto con i soggetti a rischio, senza infettare di conseguenza il termometro stesso.
Un allarme acustico avvisa l’operatore se la temperatura misurata del individuo è superiore ai 37,5 C°.
Il termometro a raggi infrarossi ha un tempo di risposta di circa 1 secondo, ciò rende più semplice il lavoro degli operatori e minore l’attesa dei viaggiatori.
E’ semplice da usare, si dirige verso la superficie da misurare e si preme un pulsante, quindi si legge la misura sul display.

Per eseguire una corretta misurazione vi sono tuttavia due regole da seguire:
Distanza dall’oggetto da misurare.
La distanza corretta dipende dal coefficiente ottico del termometro che è il rapporto fra la distanza del sensore ed il diametro della superficie di cui il termometro misura la temperatura media. 
 Tipo di materiale su cui si effettua la misura.
Il termometro ad infrarossi che si utilizza deve avere un coefficiente di emissività idoneo al materiale su cui si esegue la misura. Questo coefficiente dipende dal colore e dalla opacità della superficie del materiale.
Tra i migliori termometri a infrarossi 2020 troviamo Hylogy MD-H4-TYIT-V, con schermo retroilluminato che cambia colore in base alla temperatura registrata per una lettura istantanea con una semplice occhiata.
Vi sono inoltre più categorie per i termometri a infrarossi, ci sono quelli da cucina, quelli medici e quelli per l’utilizzo edilizio.

Link utili